ESAMI DI STATO E DSA

Esami di Stato e DSA: alcune indicazioni utili

Con l’ordinanza ministeriale 257/2017, il MIUR ha diffuso le Istruzioni e modalità organizzative ed operative per lo svolgimento degli esami di Stato, incluse quelle che riguardano gli studenti con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA).

L’articolo 23 “Esame dei candidati con DSA e BES” specifica che “la commissione d’esame terrà in debita considerazione le specifiche situazioni soggettive, adeguatamente certificate, relative ai candidati con disturbi specifici di apprendimento (DSA)”, in particolare

  • le modalità didattiche
  • le forme di valutazione individuate                                                                                            L’articolo 23 precisa inoltre che “potranno essere previste particolari attenzioni finalizzate a rendere sereno per tali candidati lo svolgimento dell’esame sia al momento delle prove scritte, sia in fase di colloquio”. In particolare:
    • I candidati possono usufruire di dispositivi per l’ascolto dei testi della prova registrati in formati “mp3”.
    • Per la piena comprensione del testo delle prove scritte, la Commissione può prevedere di individuare un proprio componente che possa leggere i testi delle prove scritte.
    • Per i candidati che utilizzano la sintesi vocale, la Commissione può provvedere alla trascrizione del testo su supporto informatico.

    Si segnala, infine, l’opportunità, per la commissione, di prevedere tempi più lunghi per lo svolgimento delle prove scritte e di adottare criteri valutativi attenti soprattutto al contenuto piuttosto che alla forma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *