Diagnosi - Disturbi dell'apprendimento

Per la diagnosi dei DSA, la Consensus Conference, come risultato dell’accordo di 10 associazioni e società scientifiche di esperti in questo ambito, ha indicato alcuni ben precisi criteri diagnostici di inclusione e di esclusione.

Il principale criterio necessario a stabilire la diagnosi di DSA è quello della “discrepanza” tra abilità nel dominio specifico interessato (deficitaria per livello di scolarità e per età cronologica) e l’intelligenza generale (adeguata all’età).

Dal riconoscimento del criterio della “discrepanza” derivano alcune implicazioni sul piano diagnostico:

Uso di test standardizzati, sia per misurare l’intelligenza che l’abilità specifica;

Esclusione della presenza di altre condizioni che potrebbero condizionare i risultati di questi test, come:

a) Menomazioni sensoriali e neurologiche gravi, disturbi significativi della sfera emotiva;

b) Situazioni ambientali di svantaggio socioculturale che possono interferire con un’adeguata istruzione.