ASCOLTIAMOCI SU

 

CLICCA PER SENTIRE LA CANZONE

l’amoreseccosè

L’arome secco sè

di Lorenzo Baglioni

Ciao, mi chiamo Marco
Ho 12 anni e mezzo e sono dislessico
Per me leggere un libro è più difficile
Che andare a nuoto in Messico

Mi piace molto Alice Lotti
In classe mia piace un po’ a tutti
E lei mezz’ora fa (mezz’ora fa)
Mi ha messo un biglietto nello zaino
L’ho letto a ricreazione e sarà per l’emozione
E un po’ per la dislessia
Che nel biglietto, a colpo d’occhio
Ho letto questa cosa qua
Eh già

Marco io l’arome non so secco sè
Ma te si devo davo in consufione e setno che
Il cuore bitte fa
Po ro pom, po ro pom pom pom
Po ro pom, po ro pom pom pom
Po ro pom, po ro pom pom pom
L’arome secco sè

Non so se posso dire che ho capito
Proprio bene cosa dice
Mi tremano le mani
E sento che mi è andata quasi via la voce
Ma questo è un classico per me
Che quando leggo ad alta voce o piano
Non capisco e sembro strano e lei
Neanche lo sa (neanche lo sa)
L’ho letto in fretta
E le parole sue mi sono sembrate queste qua

Marco io l’arome non so secco sè
Ma te si devo davo in consufione e setno che
Il cuore bitte fa
Po ro pom, po ro pom pom pom
Po ro pom, po ro pom pom pom
Po ro pom, po ro pom pom pom
L’arome secco sè

Che poi l’arome è l’amore
Adesso ho capito, era solo un errore
È che quando leggo mi perdo, anche spesso
È vero confesso, signor direttore
E inciampo e invento parole nuove
In consufione come il T9
E piove ma sorrido perché Alice a ricreazione
Mi ha lasciato un biglietto
E c’è scritto, leggo

Io l’arome non so secco sè, anzi
Io l’amore non so che cos’è
Ma se ti vedo vado in confusione e sento che
Il cuore batte e fa
Po ro pom, po ro pom pom pom
Po ro pom, po ro pom pom pom
Po ro pom, po ro pom pom pom
L’amore che cos’è
Po ro pom, po ro pom pom pom
Po ro pom, po ro pom pom pom
Po ro pom, po ro pom pom pom
L’ arome secco sè

 

Artista: Lorenzo Baglioni

Album: L’arome secco sè

Data di uscita: 2019

Genere: Musica pop

 

COSA NE PENSA LA TUA PSICOLOGA

 

La dislessia e i suoi condizionamenti raccontati in musica. Questo è l’intento del brano del cantautore toscano Lorenzo Baglioni, concepito in collaborazione con l’Associazione Italiana Dislessia a cui è destinato il ricavato delle vendite digitali a favore dei ragazzi con disturbi specifici dell’apprendimento.

Un modo inedito di raccontare il tema della dislessia, di solito affrontato in ambito scolastico, e che qui invece mette in luce, con ironia e leggerezza, le implicazioni che investono tutte le esperienze relazionali ed emozionali di chi ne soffre.

 

La canzone parla di Marco, un ragazzino di 12 anni con dislessia che si innamora di una sua compagna di classe, Alice, la quale durante la ricreazione gli lascia un bigliettino sul banco.

Il ragazzo non riesce a leggere correttamente le parole e fa fatica a comprenderne subito il significato. Da qui lo scaturire di un vortice di emozioni: cosa significherà quel “L’arome secco sé”? Dopo qualche tentativo di interpretazione, vissuto con frustrazione e dubbi dal protagonista, ecco che la lettura corretta svela il messaggio: “Io l’amore non so che cos’è, ma…”

 

È lo stesso Lorenzo Baglioni a spiegare come nasce questa canzone: “L’idea della canzone è scaturita da un messaggio di una mia fan con dislessia che diceva di aver trovato particolarmente utili le mie canzoni didattiche per studiare alcuni argomenti” – e continua – “Quel messaggio mi ha fatto riflettere su quanto si parli e si sappia davvero ancora troppo poco di questo disturbo. Spesso si parla di dislessia associandola unicamente al rendimento scolastico, tralasciando il fatto che questo disturbo interessi tutti gli aspetti della vita di un dislessico, da ragazzo come da adulto.”

Pur evidenziando molto del disagio che le persone con dislessia possono provare quotidianamente, la canzone lancia un messaggio positivo e veicola un senso di rivincita quando Marco riesce a leggere il contenuto del biglietto di Alice, perché anche se l’amore diventa ‘arome’, sempre amore è.